CAN 2015, Day 8: Perfetta parità, e lo spettro della monetina

damjanbnz:

Dal nostro spin-off AfriCalcio.

Originally posted on AFRICALCIO:

SCARICA L’E-BOOK AFRICALCIO

Permane lo stato di perfetta parità nel girone D: come anche nella scorsa giornata, oggi entrambe le partite del gruppo sono terminate sul risultato di 1-1, determinando un completo equilibrio tra le quattro squadre sia a livello di punti sia a livello di differenza reti. Se dovesse esserci ancora un pareggio, oppure due pareggi con lo stesso numero di reti segnate, nel prossimo turno, almeno uno dei passaggi del turno dovrà essere estratto a sorte. Nella scorsa edizione per un breve minuto si era presentata la possibilità che Capo Verde passasse il turno in virtù del minor numero di cartellini gialli ottenuti: una regola che quest’anno non esiste più.

COSTA D’AVORIO – MALI 1-1
41′ st Gradel | 6′ pt Sako

Non basta un vantaggio dopo appena sei minuti di gioco: nel finale il Mali si fa raggiungere dalla Costa d’Avorio e deve accontentarsi di un solo…

View original 502 altre parole

CAN 2015, Day 3: giornata di rimonte nel girone C

damjanbnz:

Dal nostro spin-off AfriCalcio

Originally posted on AFRICALCIO:

SCARICA L’EBOOK AFRICALCIO

Giornata drammatica e palpitante a Mongomo, città natale di Francisco Macias Nguema, presidente della Guinea Equatoriale dal 1968 al 1979, anno in cui venne deposto in un colpo di stato militare da Teodoro Obiang Nguema, suo nipote e attuale presidente della Guinea Equatoriale. Il girone C, detto “girone della morte”, è il più difficile di tutto il torneo e costerà il passaggio di turno ad almeno due potenziali favorite. Forse per questo, per la necessità di vincere fin da subito, le partite di oggi hanno sbloccato la prudenza vista negli scorsi giorni e tradottasi in tre 1-1 su quattro partite disputate: il risultato sono stati due scontri avvincenti, entrambi decisi in rimonta e, nel caso di Ghana – Senegal, all’ultimissimo respiro di gioco.

GHANA – SENEGAL 1-2
14′ pt rig. Ayew A. | 13′ st Diouf, 48′ st Sow

Un gol all’ultimo secondo di Moussa Sow, in…

View original 931 altre parole

CAN 2015, Day Two: perfetta parità nel gruppo B

damjanbnz:

Dal nostro spin-off AfriCalcio

Originally posted on AFRICALCIO:

SCARICA L’EBOOK AFRICALCIO

Secondo giorno di Coppa d’Africa, con in campo il gruppo B nella città di Ebebiyín, nell’angolo remoto in cui sorge il triplo confine tra Guinea Equatoriale, Gabon e Camerun. Nella città si sono registrati alcuni disordini tra tifosi e polizia, con molti fan in cerca di biglietto non ammessi nello stadio (che ha una capienza di cinquemila spettatori) e con molti ritardi all’ingresso per via dei test anti-Ebola a cui sono stati sottoposti i presenti, lasciati entrare in dieci alla volta. Il girone B si è concluso in completa parità: entrambi gli incontri, come anche la gara inaugurale di ieri tra Guinea Equatoriale e Congo Brazzaville, si sono conclusi sull’1-1. Secondo Gary Al-Smith della BBC la RD Congo verrà multata dalla CAF per i caratteri troppo piccoli stampati sulle maglie.

Oggi è stata annunciata inoltre la possibile assenza di Asamoah Gyan nella partita d’esordio del Ghana di…

View original 616 altre parole

CAN 2015, Day 1: Aubameyang agguanta la vetta del gruppo A, il Congo impatta all’ultimo [video]

damjanbnz:

Dal nostro spinoff AfriCalcio

Originally posted on AFRICALCIO:

SCARICA L’EBOOK AFRICALCIO

GUINEA EQUATORIALE – CONGO BRAZZAVILLE 1-1
16′ pt Nsue | 42′ st Bifouma

Pareggio all’ultimo per il Congo Brazzaville di Claude Le Roy, che impatta in extremis contro i padroni di casa della Guinea Equatoriale nella partita inaugurale del torneo all’Estadio de Bata. I congolesi, unica squadra nel torneo priva di giocatori con esperienza nel massimo torneo continentale, si sono trovati a inseguire al 16′ del primo tempo quando il capitano equatoguineano Emilio Nsue ha portato in vantaggio i suoi dopo essere stato servito in posizione di dubbio fuorigioco da un filtrante di Kike.

La Guinea Equatoriale, nonostante il loro ripescaggio all’ultimo minuto, il recente cambio di allenatore e nonostante sia piazzata al 118° posto del ranking FIFA, ha dato mostra di grande organizzazione, continuando a portare pressione e mantenere il possesso e creando buone chance per un raddoppio nel secondo tempo, fino alla rete annullata a…

View original 469 altre parole

AfriCalcio, un e-book collettivo per presentare la Coppa d’Africa 2015

damjanbnz:

Dinamo Babel, attraverso il suo spin-off AfriCalcio, ha contribuito all’e-book Africalcio, una presentazione della Coppa d’Africa 2015.

Originally posted on AFRICALCIO:

Il 17 gennaio inizierà in Guinea Equatoriale la Coppa delle Nazioni Africane 2015, trentesima e già tribolata edizione del principale torneo continentale africano. Per presentare le squadre che prenderanno parte al torneo e le storie e i personaggi legati al calcio africano, esce AfriCalcio, la guida alla Coppa d’Africa 2015.

Passione disorganizzata, contraddizioni, talenti sconosciuti e tante storie da raccontare: questa è la Coppa delle Nazioni Africane, principale avvenimento calcistico del continente africano. Per raccontarle è nato il progetto AfriCalcio, un e-book collettivo, scritto da giornalisti e blogger di calcio e sport per presentare la manifestazione.

Al di là della presentazione delle squadre in campo, AfriCalcio dedica una sezione di approfondimento sul torneo, anche in chiave socio-politica, e due sezioni di storie e personaggi leggendari del calcio africano. Al progetto hanno partecipato Gabriele Anello, Damiano Benzoni, Andrea Bracco, Daniele Felicetti, Federico Greco, Giovanni Fasani, Simone Grassi, Luigi Guelpa…

View original 90 altre parole

Qarabağ Ağdam: guerra, esilio ed Europa League

Foto: Marco Fieber

Foto: Marco Fieber

Damiano Benzoni

Per l’Inter sarà una formalità, con ben otto “Primavera” convocati per la trasferta di Baku a farsi le ossa in Europa League. Per il Qarabağ Ağdam sarà invece un disperato tentativo di restare attaccati al secondo posto del Gruppo F e qualificarsi ai sedicesimi di finale, con un orecchio puntato verso Dnipropetrovsk e alla sfida tra le rivali Dnipro e Saint-Étienne. All’andata a San Siro erano state due reti di Icardi e D’Ambrosio a decidere l’incontro: chi era presente alla Scala del calcio per l’incontro ricevette una piccola brochure in cui la squadra azera divulgava, in italiano, la propria tragica storia. Continua a leggere

Contrassegnato da tag , , , , , , , ,

Hajduk contro tutti

Immagine: Damiano Benzoni

Immagine: Damiano Benzoni

Damiano Benzoni

Nuovo campanello di allarme per il calcio croato: a distanza di una settimana dal lancio di fumogeni di San Siro, una nuova protesta di ultrà ha messo in stallo il Vječni Derbi, ovvero lo scontro tra Dinamo Zagabria e Hajduk Spalato, il più importante appuntamento calcistico del paese. Una partita che però non si è disputata per il rifiuto dei giocatori dell’Hajduk di scendere in campo al Maksimir di Zagabria. Continua a leggere

Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Ebola: attacco al cuore del calcio africano (Radio 24)

Originally posted on AFRICALCIO:

Africalcio è stato ospite della trasmissione “A Bordo Campo”, condotta da Dario Ricci su Radio 24, per fornire un quadro di insieme della situazione in cui versa il calcio africano per via dell’epidemia di Ebola. Di seguito è possibile ascoltare il nostro intervento.

Per approfondire, ecco gli articoli di Africalcio su quest’argomento.

View original

Regine d’Africa: I Porcospini Guerrieri della nazione Ashanti

Originally posted on AFRICALCIO:

Asante_Kotoko[db] Terza puntata della rubrica Regine d’Africa, che il giovedì vi racconta la storia di una delle squadre principali del calcio africano. Oggi Africalcio – L’Afrique du Foot vi racconterà dell’Asante Kotoko Sporting Club di Kumasi, in Ghana.

“Uccidine mille, e mille altri arriveranno”

L’Asante Kotoko nasce a Kumasi, seconda città del Ghana ed antica capitale del regno Ashanti, nel 1924, durante l’era coloniale. A fondarlo è Kwasi Kumah, un giovane autista dei sobborghi di Kumasi trasferitosi nella capitale Accra per fare da autista personale al colonnello Ross, un ufficiale britannico dell’esercito dell’allora Costa d’Oro. Era l’inizio del 1924 quando Kumah assistette a una partita di calcio tra due squadre della capitale, lo Standfast e gli Hearts of Oak, vinto 2-1 da questi ultimi, poi premiati dal governatore sir Gordon Guggisberg con una muta di maglie. Al ritorno del colonnello Ross in Gran Bretagna a fine 1924, Kumah…

View original 1.403 altre parole

Caso Etekiama: il Ruanda rinuncia ai naturalizzati

Originally posted on AFRICALCIO:

[db] Il calcio ruandese reagisce al caso Etekiama con una decisione salomonica: la Ferwafa ha deciso di non convocare più giocatori naturalizzati dopo che uno di questi, il congolese Daddy Birori, è stato squalificato perché in possesso di una seconda identità (Taddy Etekiama) con cui prestava servizio per il suo club. La squalifica di due anni comminata al giocatore ha anche avuto come conseguenza una sanzione ai danni della nazionale ruandese, eliminata dalle qualificazioni alla Coppa d’Africa.

Il CT del Ruanda Stephen Constantine, in un’intervista a supersport.com, ha spiegato: “Abbiamo preso una decisione dura, scegliendo di separarci da tutti i giocatori che non erano nati in Ruanda. Si tratta di un brutto colpo per noi, ma era tempo che agissimo”.

Tra i giocatori a cui il Ruanda dovrà rinunciare c’è la stella della squadra Meddie Kagere, in forza al FK Tirana, autore di nove gol in 29 presenze con la…

View original 198 altre parole

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 32 follower