Delitto e castigo: calciatore accusato di omicidio in Bulgaria

131084009019504

Damiano Benzoni

Borislav Baldžijski, ex nazionale under 21 bulgaro, è stato accusato di omicidio dopo aver picchiato a morte un avvocato – Peter Aleksov – di fronte a un casinò. Secondo la ricostruzione fatta da Inside World Football, Aleksov, trentasei anni, sarebbe uscito da un casinò del distretto di Krasno Selo a Sofia mentre Baldžijski stava guidando con due amici. Un lieve impatto con la macchina avrebbe portato l’avvocato a inveire contro i giocatori, al che Baldžijski sarebbe sceso dalla macchina e avrebbe aggredito Aleksov, prendendolo a pugni ripetutamente fino a farlo collassare con la testa sull’asfalto. L’avvocato avrebbe perso la vita immediatamente nell’impatto.

Baldžijski, ala sinistra o centrocampista offensivo cresciuto nelle giovanili del Levski Sofia, ha giocato nel Černomorec Burgas e si è recentemente accasato presso lo Slavia Sofia dopo il termine del suo contratto con il Burgas a fine maggio 2013. Ora Baldžijski, se le accuse fossero confermate, rischia una pena fino a venti anni di carcere. Vencislav Stefanov, presidente dello Slavia Sofia, ha annunciato il divorzio della società dal calciatore con parole molto dure: “Posso solo dire che Borislav non è più un giocatore dello Slavia. Non è più con noi. Non chiedetemi di più sull’argomento. Baldžijski sta rovinando la reputazione del nostro club. […] Volevamo dargli un’occasione di giocare buon calcio, ma ovviamente il calcio non è nel suo cuore”.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...